Cod: 67651
Antonio Tantardini
Epoca: Seconda metà dell'Ottocento

 

Antonio Tantardini

(Milano 1829 - 1879)

"La Bagnante"

Marmo di Carrara

Firmata e datata sulla base "A. Tantardini F. Milano 1858"

Antonio Tantardini nasce a Milano il 12 Giugno 1829 e vi muore il 7 Marzo 1879. Frequenta l’Accademia di Brera come allievo di Pompeo Marchesi ed in seguito ne viene nominato insegnante.

La sua opera oscilla fra realismo e romanticismo e spazia fra ritratti, opere religiose e raffigurazioni di genere; lavora anche nella Fabbrica del Duomo e, sempre a Milano, realizza nel 1865 il monumento a “Cavour”. A Vicenza produce nel 1871 il “Genio” per il monumento all’Indipendenza e a Brescia la statua di “Arnaldo” nell’omonimo monumento eretto su progetto di O. Tabacchi. Altre commissioni importanti gli giunsero da Pavia (“Antonio Bordoni” e “Alessandro Volta”), Pisa, Rieti e Torino (Chiesa della Consolata e Chiesa di Santa Cristina). In questa città dal 1870 è tra gli espositori alla celebre Mostra presso la Promotrice di Belle Arti.

Sue opere si trovano inoltre alla Galleria d’Arte Moderna di Milano e nella Biblioteca Civica di Bergamo (busto di Angelo Maj).

Una versione della “Bagnante”, qui presentata, è attualmente esposta al Museo di Buenos Aires ed una più piccola della stessa nella Pinacoteca di Brescia.

La fama del Tantardini giunge anche all’estero dove partecipa a importanti esposizioni fra le quali ricordiamo quelle del 1865 a Dublino, del 1867 a Parigi ed a Londra nel 1862, 1875,1876 e 1878.

 

In una fotografia d’epoca relativa alla mostra del 1862 tenutasi ai Brompton Boilers di South Kensington è raffigurata la scultura attualmente in nostro possesso